Ministero dell'Ambiente
Struttura del Ministero
Ministro:
Luca di Gaia
Con la presente si intende dare chiarezza e luce sulla figura di ospiti di madre terra;

Avendo rivendicato un titolo pregiuridico di appartenenza alla madre terra nell’onore e nel rispetto un principio di ordine sistemico biologico quindi gerarchico nei confronti della madre di tutti gli esseri viventi, in piena connessione, in uno stato di risonanza verso un sentire di natura coscienziale, prendiamo atto di essere parte di un ordine simbiotico che connette la natura con tutto il creato ponendoci in un processo in continuo divenire;

Acquisendo la conoscenza esperienziale ogni individuo si integra come pro-biotico nell’arazzo della co-creazione: riconosciamo alla natura il ruolo di madre e maestra osservando le sue antiche leggi ci riconnettiamo all’Albero della Vita, radicandoci in equilibrio sinergico ad esso;

Dai più piccoli microorganismi del terreno,
Alla flora, gli elementali, e tutti i minerali,
Alle famiglie della fauna dell’aria, della terra, delle grandi acque dei corsi d’acqua e dei bacini

Riconosciamo la sincronia cosmica e biodinamica naturale dei ritmi circadiani, le fasi fisiologiche delle leggi della vita in un ordine biologico sistemico, secondo i cicli naturali delle risorse che operano con il minimo degli sforzi al massimo dei risultati:

Osserviamo la natura come insieme sintropico che possiede in sé i problemi e le soluzioni, già sottoposte al vaglio dell’adattamento;

Come ospiti su questo piano, sappiamo di doverlo preservare per le future generazioni;

Nel consumo e utilizzo consapevole delle risorse;

Noi Uomini di genere maschile e femminile sovrani, possiamo lasciar andare schemi limitanti e credenze cristallizzate, programmazioni depotenzianti, automatismi ereditati dal vecchio sistema artificiale di tipo predatorio e vivere una realtà allineata con il nostro vero sentire;

La biodiversità della terra è crogiolo di naturale bellezza;

avendo rivendicato le antiche radici e le memorie dei saggi e dei nostri avi;

Operiamo attraverso il controllo dell’equilibrio naturale, ci incanaliamo nei flussi di energia, favorendo lo scambio, reciproco aiuto, la filiera corta e le autoproduzioni;

Onoriamo e rispettiamo la vita, in ogni sua forma e bellezza, nella coerenza e concretezza ci accordiamo in risonanza con essa, promuovendo l’equilibrio dell’habitat cooperativo,

boicottando ogni forma innaturale che danneggi i sistemi biologici;



PRENDIAMO ATTO

Dell’esistenza dei “Trattati per il clima” come il “Trattato di Kyoto” attuati da politici di corporazioni corrotte agenti in disonore; prendendo le distanze da qualsivoglia affermazione o credenza non verificabile per via esperienziale o quantomeno logica verso l ‘ordine della natura , ponendoci in posizione allineata con un sentire in armonia ai cicli naturali alla forza di madre terra che possiede nel regolare in modo omeostatico i flussi delle risorse, che in un sistema apparentemente chiuso, si rigenerano da sempre adattandosi agli stimoli e mantenendo gli equilibri a favore della vita;

Allineandoci allo statuto del PMT ripudiamo l’utilizzo delle armi, in questo senso ripudiamo le politiche che portano a tale condizione dalla loro fabbricazione fino allo scopo di utilizzarle per risolvere le controversie o per creare danno a esseri viventi, ecosistemi ambientali ostacolando l’armonico fluire in relazione simbiotica tra razze, specie, popoli e aggregazioni in un nuovo paradigma cooperativo volto alla pace;

Noi popoli sovrani in sorellanza e fratellanza portiamo sacro rispetto in ogni pensiero, parola ed opera, mantenendo un clima in onore e verità con noi stessi e con il prossimo, utilizzando il nostro vero essere, intimo e profondo, senza maschere in piena risonanza relazionale, dialogando per nuove forme di comunicazione connessi con il maestro del cuore;

Ci organizziamo in comunità cooperative, volte a favorire l’abbondanza, basate sull’autosufficienza energetica in un sano e fisiologico “legame con la terra” e le sue sacre leggi;

NOI OSPITI DI MADRETERRA

Seminiamo l’Albero della Vita, le sue radici, alimentate dal nostro amore, favoriscono la crescita di fiori, frutti e sacri semi, che donano gioia, salute e pace interiore, restiamo connessi all’ albero, evitando l’illusione della forma, ricercando in modo profondo ed esperienziale la verità; pura e libera dalla dualità della mente, di natura metafisica che porta a un sacro sapere personale che non è trasmissibile ad altri poiché tutto quello che prendo da altri posso solo crederlo e mai saperlo veramente, pensando in voce e termini di contenuto, non chiedendosi il come della realtà ma soprattutto il perché, provando a carpire il legame esistente tra il mondo delle manifestazioni e l ‘ uomo, indagando sulle leggi universali ed una volta comprese saperle con grande maestria, proiettarle sui diversi universi che compongono la realtà; cosicchè le ramificazioni del grande Albero della Vita saranno il vero futuro delle generazioni a venire per tutti gli esseri liberi
Popolo della Madre Terra
Il nostro è uno stato auto determinato, con un governo presidenziale, e un consiglio Ministeriale composto da uomini e donne coscienti, uniti sulle basi delle antiche identità ancestrali del nostro territorio, la Penisola Italica, della Madre Terra tutta.
Contatti
E-mail: segreteria@popolodellamadreterra.it
Social
Newsletter
Iscrivitti alla newsletter
per rimere sempre aggiornato
sulle iniziative ed eventi del Popolo della Madre Terra
 
 
 
Copyright © 2022 - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzato da Giap Informatica